Pop Heart di Giorgia e Icona di Baby K: DELUSIONE?

Ciao a tutti, oggi sono usciti tanti album italiani importanti come quello di Shade, Emma, Baby K e Giorgia, ma non tutti sono stati all’altezza delle mie aspettative, alcuni mi hanno deluso un po’.
Shade e Emma hanno fatto un ottimo lavoro.
Ma cosa c’è da dire invece su Baby K e Giorgia?
Prima di iniziare ci tengo a precisare che questi non sono in alcun modo attacchi personali o cattiveria gratuita: è solo la mia opinione.

Baby K

Tutto sommato l’album della regina dei tormentoni si presenta bene: copertina affascinante, 4 singoli di successo, video interessanti e colorati, testi niente male. Le mie preferite dell’album sono senza dubbio il singolo “Aspettavo solo te” e l’inedito “Sogni d’oro e di platino”: qui si vede la Baby K ‘invernale’ che apprezzo.
Tutto ciò dunque rende l’album un lavoro in fin dei conti molto valido.

A questo punto devo fare giusto un paio di considerazioni negative, nulla di troppo grave:

1- In alcune tracce c’è un uso eccessivo di autotune che rende la voce di Claudia molto molto metallica, creando un effetto quasi tipico della trap, decisamente pessimo.

2- La frase contenuta in Icona, la prima traccia, che dice “Dalla cameretta al camerino”, è palesemente copiata dalla canzone Piccole Cose di Fedez con Alessandra Amoroso. La mia domanda è PERCHE’? I giochi di parole devono essere unici, non si possono riciclare. Ma lo stesso discorso vale per Fedez in Prima Di Ogni Cosa, quando dice “Manuale distruzioni dove distruzioni è scritto attaccato”, copiatissimo dal nome del primo album Manuale Distruzione di Levante. 
Ragazzi la raccolta differenziata si fa per riciclare i rifiuti, non le frasi delle canzoni. Piuttosto CITATE, MA NON COPIATE, vi prego.

3- Perchè fare uscire un album dopo aver già estratto i 4 singoli? Non sarebbe stato meglio fare uscire 2 singoli che anticipano l’album, poi fare uscire l’album, e poi estrarre gli altri 2 singoli? Avrebbe dato lunga vita al disco, che invece così è già morto in partenza.

Giorgia

Parlo da fan: amo la sua voce, amo i suoi brani, conosco ogni sua canzone a memoria. Mi limito semplicemente a dire che con Pop Heart ci sono state una serie di scelte sbagliate a mio parere.
A distanza di oltre 2 anni di silenzio (tranne un pressochè inutile repack dell’album versione live), Giorgia fa il grande ritorno, e fin qui tutto bene. Ma:
1- perchè fare il grande ritorno con un ancora più inutile album di cover? Cosa sei, in un talent? Ma soprattutto, perchè la scelta di QUELLE cover? Perchè canzoni vecchie, classiche, noiose, sentite milioni di volte? Perchè non fare un bell’album nuovo pieno di inediti? E se proprio vuoi fare le cover, almeno fai canzoni particolari piene di personalità e gusto, non questi grandi classici di cui ormai siamo stufi.
2- “Le tasche piene di sassi” addirittura come singolo ufficiale? Seriamente? Per me è un grande NO. Anche se devo dire che cantata da Giorgia questa canzone ha ripreso vita, quindi dai, il lato positivo c’è.
3- Trovo che la copertina dell’album Pop Heart sia brutta e impersonale.
4- Praticamente un terzo delle canzoni presenti nel disco sono in inglese.
Anche qui, perchè? Sarà che a me personalmente hanno sempre dato fastidio gli album un po’ in inglese e un po’ in italiano perchè trovo che non siano nè carne nè pesce, però diciamo che poteva scegliere canzoni più coerenti e con un senso comune.

Insomma, mi aspettavo di meglio. E voi cosa ne pensate?
-Matteo Liparota (SarcasMatt)
Seguitemi su Instagram: @sarcasmatt_ufficiale 

Precedente INSATIABLE recensione stagione 1 - ECCO PERCHE' VA GUARDATA Successivo Michele Bravi coinvolto in un incidente stradale: morta una donna di 58 anni